Il mobile dell’800 in Italia: lo stile Luigi Filippo

29.00

Con questo ebook scopri tutti i segreti del mobile Luigi Filippo e impari a riconoscere i cassettoni, i secretaire, i tavoli, le sedie e tutte le tipologie di mobile.

Descrizione prodotto

Finalmente una guida passo passo per imparare tutto questo e molto ancora sullo stile Luigi Filippo.

Quante volte, prima di un restauro o di un acquisto, ti sei trovato davanti a un mobile antico e non sei riuscito a capirne l’epoca e lo stile o a impiegare un sacco di tempo per capirlo?

Anch’io, come te, all’inizio della mia carriera non conoscevo gli stili dei mobili in tutti i dettagli e spesso restavo senza parole non sapendo se acquistarlo o come restaurarlo…

Ma come sarebbe se potessi riconoscere un mobile antico al primo sguardo?

Probabilmente sai che riconoscere un mobile antico al primo sguardo è un processo che richiede studio, passione e la possibilità di documentarsi confrontando decine e decine di mobili e di solito i libri sull’antiquariato sono pochi e molto costosi. All’interno di questi libri i testi sono noiosi ed illustrano solo i mobili che si trovano nei musei o nelle collezioni private di Principi o Conti…

E come fare a riconoscere i mobili che trovi nelle fiere di antiquariato o sui mercatini? Come fare a datare quelli che hai in casa o quelli dei tuoi clienti? Come puoi imparare?

Immagina come sarebbe se tu avessi un Esperto che per anni ha raccolto e catalogato centinaia e centinaia di mobili dell’800 e fosse disposto a rivelarti tutte le conoscenze ed i suoi segreti…Insegnandoti a riconoscere un mobile antico al primo sguardo sapendo tutto quello che ti serve sapere.

La storia dell’arredamento si sviluppa di pari passo con la storia vera dell’uomo, come si può riscontrare dalla storia dell’arte o dei costumi di un popolo.
È l’uomo a creare il suo ambiente e l’arredamento ed il mobilio appartengono direttamente alla sua coscienza ed a quel patrimonio spirituale che si è venuto gradatamente formando nel corso dei secoli.

L’arredamento in sé non è però considerato una vera e propria forma d’arte, ma piuttosto un insieme di arti differenti e di tecniche in un vasto campo che va da quelle maggiormente impegnative (come architettura, pittura, scultura) a quelle che richiedono un impegno più relativo e sono soprattutto una questione di gusto (ceramiche e mobili).