Gommalacca in scaglie Angelo originale – 1 Kg

21.00

Gommalacca naturale in scaglie, impiegata per la lucidatura a tampone o a pennello dei mobili antichi. Si scioglie in alcool a 99° producendo una vernice che lucida il legno esaltandone le particolarità, quali marezzature, venature e radiche.

Category: SKU: c81e728d9d4c Tag:

Descrizione

Gommalacca naturale in scaglie, impiegata in particolare per la lucidatura a tampone o a pennello dei mobili antichi. Si scioglie in alcool etilico a 99° producendo una vernice che lucida esaltando le particolarità del legno, quali marezzature, venature e radiche. Resina naturale di origine animale fra le più usate per la produzione di vernici all’alcool.

Origine e produzione

E’ secreta dall’insetto Kerria lacca, della famiglia delle cocciniglie, che vive su alcuni alberi della Birmania e dell’Indocina. L’insetto si costruisce un guscio protettivo di colore rosso scuro, con il succo che ricava pungendo l’albero. La raccolta avviene quando l’insetto abbandona il guscio protettivo. Le incrostazioni, chiamate sticklac, vengono raschiate, fuse, lavate, seccate ed infine filtrate per eliminare ogni residuo di legno ed insetti.

Uso della gommalacca nel restauro

L’uso della gommalacca nella verniciatura dei mobili è attestato in Oriente fin dal 1500. In Europa entra nella formulazione di vernici all’alcool fin dal ‘600. E’ solo nella seconda metà del ‘700, con l’affermarsi dell’uso del tampone, che la vernice di gommalacca riscuote il successo dovuto, anche se alcuni autori collocano il perfezionamento di questa tecnica solo nei primi decenni dell’800. Grazie alle sue qualità la gommalacca così usata non ha eguali nel raggiungimento di una verniciatura che, oltre a proteggere la superficie trattata, penetra nei pori del legno evidenziandone le venature e la bellezza.

Tutti i segreti della lucidatura a tampone nel Prontuario del restauratore

Informazioni aggiuntive

Peso 1.00 kg