Mi chiamo Sara Garanzini e sono restauratrice dal 1996. Ho studiato restauro pittorico e lapideo all’Università Internazionale dell’Arte di Venezia. Dopo un praticantato di qualche anno per altri restauratori, ho deciso di mettermi in proprio e costruire una mia strada nel mondo del restauro conservativo. Lavoro da anni per la Sovrintendenza di Milano. Ho lavorato principalmente nel nord Italia. Dal Veneto alla Lombardia arrivando, nell’ultimo anno, in Trentino Alto Adige.

Tra i lavori più interessanti voglio ricordare: l’Arca Scaligera di Can Grande della Scala a Verona, Villa Clerici a Cuggiono, la volta dipinta del teatro Lirico di Magenta, mia città natale e quello che andrò ad affrontare tra breve in Trentino, un bellissimo altare barocco ligneo policromo.

Nel corso degli anni ho spesso collaborato con scuole e laboratori, cercando di trasmettere questa passione smisurata per il mio lavoro ai ragazzi.

L’insegnamento nella direzione dell’arte e del restauro, ha trovato terreno fertile nei miei tre figli, che mi seguono e mi appoggiano, ma sopprattutto in mio marito, che mi sopporta e supporta in questo meraviglioso mondo. La ricerca, lo studio e la storia, sono i punti saldi della mia attività.

Tengo il corso di patine e doratura su superfici materiche presso il laboratorio di Arte del restauro a Milano: qui puoi leggere il programma.